modalità iscrizione

 

   il decalogo del naturaid

 

   informazioni

 
   modalità iscrizione
 

 

Organizzazione tecnica:

Ufficio Viaggi Turismo Garda S.r.l.
Viale Martiri XXVIII giugno, 11/A
38066 Riva del Garda

(Trento) ITALIA
Tel. +39 0464 554018
Fax: +39 0464 554476
amministrazione@gardareisen.it maur.doro@gmail.com

 

   SUD AFRICA   

Dopo la grande esperienza delle precedenti spedizioni che ha regalato settimane indimenticabili ai favolosi gruppi accompagnati da Maurizio Doro, è ora in preparazione un nuovo viaggio e la riproposta in SudAfrica nei suoi paesaggi sconfinati. Viaggeremo in una zona remota e poco turistica al confine tra Namibia e Botswana, le ultime terre abitate dai Boscimani. Sosteremo nelle fattorie dei Boeri della remota regione desertica del Nore. Incontreremo un piccolo insediamento di Boscimani, dove si potranno ammirare i pochi manufatti tradizionali utilizzati per la caccia. Attraverseremo il confine e pedaleremo in Botswana nel greto dell'antico fiume secco Molopo (Mossob). Sarà un'esperienza unica attraversare i villaggi in Botswana.
Naturalmente non mancheranno gli incontri con i suoi animali della savana
nell'importante parco del Kalahari.

In rosso pista in pulmino
In azzurro pista in bike

SUD AFRICA: proposta SPEDIZIONE in Bike

le date proposte sono:

> dal 15  al 29 settembre 2014 <

Sono aperte le iscrizioni. Per il numero di posti disponibili limitati è consigliabile prenotarsi in anticipo. Maurizio Doro è disponibile per i primi contatti e informazioni.

Il tour sarà guidato da Maurizio Doro

 

 

 

*La logistica della spedizione* > clicca qui

Programma dettagliato

 

Costo 2580 euro (volo incluso), sconto di 50 euro ai Naturaider che hanno già partecipato

ad altri viaggi Naturaid.  di logistica.

 

 

E’ necessario un certificato medico che vi rilascerà il vostro dottore e certifica il vostro buono stato di salute a fare il viaggio in bici nelle zone desertiche del SudAfrica.

 

PASSAPORTO CON VALIDITA' ALMENO 6 MESI PRIMA DELLA SCADENZA

 

Lo sforzo fatto per contenere il prezzo richiede:

si richiede:

la disponibilità, "non vincolante" dei partecipanti di guidare a turno i mezzi necessari per gli spostamenti

tenda, materassino e sacco a pelo personali (non forniti dall’organizzazione)

la sveglia della mattina è sempre molto presto, anche prima delle 06:00

 

La quota di iscrizione non comLa quota di iscrizione non comprende:

Le bevande, le mance, gli extra
Le escursioni facoltative
Tutto quello non espressamente indicato da programma

Questa è l’avventura del vero Naturaider:

Il deserto del Kalahari si estende negli stati di Botswana, Sud Africa e Namibia per 700.000 kmq, con una altitudine media di 1.000 m., ed è compreso tra i bacini dei fiumi Okawango, Limpopo ed Orange. Quasi disabitato, ospita qualche sparuto gruppo di ottentotti e boscimani e comprende tre parchi nazionali al cui interno sono presenti solo aree per campeggio, a cui si accede lungo piste sabbiose.

Questo Naturaid, vuole anche far conoscere al viaggiatore il Kgalagadi Transfontalier Park , il primo parco della pace africano, di recente istituzione. Il Kgalagadi Transfontalier Park comprende una parte del deserto del Kalahari veramente incontaminata, perché inaccessibile, fino a poco tempo fa.

 

Il programma è definitivo ma potrà subire delle modifiche non dovute all'organizzatore.


Gli zaini e le borse verranno caricati sui pulmini che
ci seguiranno sempre con le nostre merende e le bevande.


*La logistica della spedizione* > clicca qui

SCHEDA TECNICA (programma)

1° GIORNO: partenza da Milano Malpensa 1° GIORNO: partenza da Milano Malpensa (sera ore 19:00). Giornata libera.

Johannesburg (mattina ore 10:30). Dopo aver recuperato i nostri pulmini ci metteremo alla guida verso Kimberley. Trasferimento di circa 500 km ma su larga strada tipo america. Lungo il percorso ci fermeremo in autogrill per il pranzo libero. Guest e cena.

3° GIORNO: Kimberley-Upington. Dopo la colazione avremo il tempo di visitare la miniera aperta di diamanti più grande e importante al mondo. Trasferimento di 400 km verso Upington. Lungo il percorso ci fermeremo in autogrill per il pranzo libero. Alla Guest Village Upington, sistemazione, montaggio bici e piccola visita alla città. Incluso cena in hotel.
 
4° GIORNO: Upington-Noenieput (circa 60 km bici). Dopo la colazione trasferimento con i pulmini verso il confine con la Namibia per circa 100 km. Prima parte asfalto e poi pista fino a Swartmodder (che in lingua boera significa “madre nera”), si inizia a pedalare in una zona pre-desertica e si continua fino ad arrivare al piccolissimo villaggio di polizia di Noenieput a circa 10 km dal confine. 
Incluso: pranzo freddo lungo la pista, cena e notte in tenda.
 
5° GIORNO: Noenieput-Koopan (circa 85 km bici). Dopo la colazione di buon mattino inforcheremo le nostre bici per dirigerci verso i villaggi di Rietfontein (fontana secca) per poi proseguire e fare il nostro campo a Koopan (la palude secca), una sorta di salar. In lontananza vedremo le dune del deserto del Kalahari.
Incluso pranzo freddo lungo la pista, cena e notte in tenda.

6° GIORNO: Koopan-Askham (circa 70 km bici). Colazione, e in bici al mattino presto pedaleremo attraverso paesaggi secchi ma molto suggestivi dove la pace è la regina. L’arrivo è al Molopo Lodge ad Askham dove si incontrano 2 letti di fiumi quasi sempre secchi, il Molopo che segna il confine naturale tra il Sud Africa e il Botwana e il fiume Nossob che attraversa da nord a sud il Kgalagadi Transfrontier Park (Kalahari), una volta usato dagli antichi Boscimani come cammino importante. Incluso pranzo freddo lungo la pista, cena e notte in tenda.
 
7° GIORNO: Askham-Twee Rivieren (circa 75 km bici). Colazione e via in bici sulla pista a tratti sabbiosa verso l’importante parco Kgalagadi Transfrontier Park (Kalahari), un paesaggio ricco di dune di sabbia e savana africana con la tipica vegetazione.
Arrivo nel pomeriggio al campo turistico con comodità (piscina, ristorante, tel, ecc.).Se riusciremo ad arrivare in buon orario avremo la possibilità di effettuare un primo safari al tramonto, (naturalmente in pulmino) e vedere gli animali nel loro habitat, come leoni, ghepardi, iene, giraffe, antilopi, uccelli vari e altri animali della savana africana. Incluso pranzo freddo lungo la pista, notte in tenda, per cena una speciale grigliata sotto le stelle in un magnifico posto.
 
8° GIORNO: Kgalagadi Transfrontier Park (Kalahari) Pulmino. Colazione. Mattinata dedicata al safari fotografico con i pulmini e pomeriggio dedicato al relax in piscina. La sera possibile escursione con le guide del parco per vedere i felini e altri animali notturni.
Pranzo e cena libero.
 
9° GIORNO: Kgalagadi Transfrontier Park (Kalahari)-Augrabies 300 km. Colazione e trasferimento con i nostri pulmini verso il parco delle spettacolari cascate Augrabies, il parco naturale del più grosso fiume del Sud Africa, il fiume Orange. Lungo il percorso ci fermeremo in supermarket per il pranzo libero.
Il pomeriggio a disposizione, giro in bici all’interno del parco alla scoperta degli animali o di altri angoli nascosti molto suggestivi, a vedere le cascate e i canjon che il fiume a creato nel tempo.
Se avremo fortuna potremo avere degli incontri con vari tipi di scimmie, giraffe, antilopi, ecc.
Notte in tenda all’interno del parco munito di servizi.
Inclusa cena in ristorante.

 
10° GIORNO: Augrabies-Calvinia trasferimento di 400 km (strada comoda e dritta)(circa 60 km bici). Colazione abbondante e il mattino presto trasferimento in pulmino verso una catena montuosa aspra ma spettacolare. Lungo il percorso ci fermeremo in supermarket per il pranzo libero.
Poi in bici per affrontare la pista attraverso le montagne del Hantam Karoo, giornata impegnativa ma raggiungeremo Calvinia e il piacevole B&B per un meritato riposo. Incluso gran cena e notte in tenda.
 
11° GIORNO Calvinia-Clanwilliam (circa 140 km bici). Colazione e poi siamo nuovamente in sella alle nostre bici per dirigerci verso Clanwilliam. Sosteremo in una vallata nei pressi delle grotte tradizionali degli “ottendoti” ricche di scritte rupestri.
Incluso pranzo freddo lungo la pista, cena e notte in tenda.
 
12° GIORNO Clanwilliam-Citta Del Capo. Partiremo alle 07:00 dopo la colazione e trasferimento di 270 km (strada molto comoda e dritta) per essere verso il primo pomeriggio a Città Del Capo per una prima visita sulle sue spiagge. Lungo il percorso ci fermeremo in supermarket per il pranzo libero.
Inclusa notte e cena in Guest Haus.
 
13° GIORNO: Città Del Capo. Colazione ed escursione alla penisola del Capo di Buona Speranza, visita alla spiaggia dei pinguini, e visità alla città.
Pranzo libero.
Inclusa notte in Guest Haus e gran cena finale.

14° GIORNO: Città Del Capo. Colazione. Mattinata dedicata a imballare le bici.
Pranzo libero.
Pomeriggio volo di rientro ore 13:00.

15° GIORNO: Sud Africa-Milano. Arrivo a Milano Malpensa ore 12:00

 


*La logistica della spedizione* > clicca qui

Domande ricorrenti

Chi partecipa deve avere una preparazione particolare? No, non serve essere degli atleti o avere precedenti esperienze di viaggi. Si viaggia e si pedala al ritmo lento del viaggiatore curioso, si fanno soste e fotografie lungo il percorso, incontrando villaggi, bambini, nomadi, pastori, assaporando qualche volta il piacere di stare soli nel silenzio dell'ambiente che ci circonda. E' sufficiente essere in grado di fare almeno 40-50 km in una giornata intera. In caso necessità le jeep di assistenza sono a disposizione per far salire chi è stanco. E’ necessario un certificato medico che vi rilascerà il vostro dottore che certifica il vostro buono stato di salute per fare il viaggio in bici. (Per i viaggi in quota tipo India e Bolivia è indispensabile una visita medico sportiva sotto sforzo).

Possono partecipare anche persone che non pedalano? Si, possono seguire il gruppo a bordo delle jeep e condividere i momenti della giornata e delle soste.

Non sono molto allenato, con un pò di spinning e qualche uscita posso partecipare? In questi viaggi non andremo a fare delle gare e nessuno di noi in questi posti e tra quelle meravigliose popolazioni deve dimostrare la propria bravura di ciclista. Basta un minimo di preparazione. E' consigliabile pedalare su percorsi collinari dove ci sia la possibilità di fare qualche salita. 2-3 uscite la settimana di almeno 2 ore di pedalata consecutiva sono sufficienti per raggiungere la forma giusta e gustarsi l'avventura.

Cosa "fa più male", il caldo o l'eventuale difficoltà? E i dislivelli sono importanti? Non ci sono mai particolari difficoltà tecniche o situazioni pericolose. In Sudafrica non ci sono dislivelli, ma le temperature si avvicinano ai 38° nelle ore più calde. In Bolivia e in India si superano i 4000 m ed è necessario qualche giorno per acclimatarsi. Nel FOGLIO NOTIZIE per ogni viaggio verranno date tutte le informazioni necessarie.

Serve una bicicletta speciale? Non è richiesta una MTB speciale. Si consiglia una bicicletta fornita di forcella anteriore ammortizzata, e un assetto e posizione in bici non da gara, ma con una posizione più confortevole per evitare di caricare troppo la schiena, braccia spalle e mani.

E’ possibile affrontare il viaggio con bici non proprio all'ultimo grido? Non sono percorsi troppo tecnici per cui può andar bene anche una bici datata, probabilmente sarà un pò pesante.

Come deve essere attrezzata la bici? Non è necessario attrezzarla con grandi borse, ma è consigliabile montare un piccolo borsino sul manubrio per gli oggetti personali, (crema, fazzoletti, cappello, occhiali, macchina fotografica ecc.), si può utilizzare anche un piccolo zaino anche perchè i bagagli sono sulle jeep. Invece, per la sicurezza è necessario un controllo totale fatto dal meccanico di fiducia prima di partire. Ognuno deve essere in grado di fare la normale manutenzione e riparazione sul luogo e lungo il percorso. Si consiglia di portare 3-4 camere d'aria, il set di pezze di riparazione e di utilizzare gomme artigliate. Maurizio Doro in ogni caso è sempre presente e disponibile in caso di bisogno.

Quanto tempo si passa in bici? Solitamente si viaggia tutto il giorno per arrivare alla fattoria a metà pomeriggio. Il relax è la parola d’ordine e le soste sono molte. In caso di stanchezza si può salire sulla jeep al seguito.  

Quante jeep ci sono? Siamo sempre supportati e seguiti da un numero di jeep sufficiente da permettere di far salire in qualsiasi momento tutti i biker e le relative biciclette.  

Come sono i percorsi? I percorsi scelti sono vari e poco trafficati. I viaggi proposti non sono commerciali e sono lontani dalle solite rotte turistiche. E' un viaggio mirato a chi cerca ancora un territorio primordiale, si viaggia in ambienti remoti dove ancora ora la luce e l'acqua sono un bene raro e prezioso. Ci possono essere alcuni tratti di strada asfaltata, ma prevalentemente il fondo è sempre su pista di sterrato buono, non c'è mai da spingere la bici.

Per i pasti come ci si deve comportare? Negli alberghi si ha il servizio di mezza pensione per cui si mangia nel ristorante dell'albergo quando si pernotta. Durante il percorso il nostro Staff prepara il pranzo al sacco nella pausa di mezzogiorno e mentre si pedala vengono offerti frutta secca, biscotti, e piccoli snack . 

Quanto viene a costare il tutto (bibite comprese)? Nel pacchetto il costo comprende tutto, tranne le bevande, per cui facciamo una cassa comune (+ circa 50 euro) compresa anche l’acqua in bottiglia che carichiamo sulle jeep.   

Come sono i posti dove alloggeremo? Gli alberghi e le fattorie scelte sono pulite e molto pittoresche. IL PERNOTTAMENTO E' IN CAMERE DOPPIE.

Come si imballano le bici? E’ comodo utilizzare lo scatolone che hanno i rivenditori di bici perché all’interno assieme alla bici si può mettere tutto l’altro materiale (abbigliamento, scarpe, sacco a pelo ecc). Farsi aiutare dal meccanico di fiducia e mettere la bici nello scatolone smontando il manubrio i pedali, le ruote, e svitare il cambio dal telaio per evitare che possa prendere dei colpi e possa far leva sul telaio. Puoi avvolgere le parti con del materiale anticolpo.

Entro quando bisogna prenotare? E’ necessario inviare una caparra di 400 euro almeno 60 giorni prima della partenza per prenotare e bloccare il costo del Tour, oltre questo periodo è possibile che ci siano variazioni per quanto riguarda il costo del volo.

Servono delle vaccinazioni particolari? Per il Sud-Africa non sono necessarie vaccinazioni particolari, mentre per altri luoghi sarà specificato nel "FOGLIO NOTIZIE"

Quale tensione di alimentazione c'è in Sud-Africa? Servono degli adattatori? La tensione è a 220v  e  servono adattatori o spine particolari, verranno acquistati sul luogo, mentre per altri luoghi sarà specificato nel "FOGLIO NOTIZIE"